PROBLEMI DI CARBURAZIONE

Comunemente ci sono due tipi di motori per auto a combustione interna: benzina e diesel. È risaputo che un motore a benzina è più performante già all’accensione, mentre il motore diesel deve riscaldarsi e raggiungere un numero adeguato di giri per entrare nel pieno della performance. Da questo campionato di serie B Area 8 abbiamo capito che la Joker UISP’80 Pallamano Putignano è sicuramente un diesel, che soffre i momenti di riaccensione dopo un lungo stop. Infatti sabato 15 maggio Laterza e compagni hanno ripreso il cammino in campionato praticamente un mese dopo l’ultimo match disputato con il Serra Fasano il 17 aprile ed è arrivata la terza sconfitta consecutiva per mano dell’Altamura. Il match, come si evince dal risultato di 25-24, è stato molto combattuto, sebbene gli ospiti siano stati in vantaggio per la maggior parte del tempo. La notevole sfilza di rigori a favore ha però cambiato l’inerzia del finale della partita a favore dei ragazzi di mister Loviglio sancendo il ribaltone finale. La prova di Laterza e compagni non risulta tutta da gettare, si sono viste bone cose, e si è potuto gioire per il pieno recupero di Losavio che ha firmato ben 7 gol, seguito a ruota da Notarangelo con 6. Non si possono poi dimenticare le assenze importanti per infortunio o lavoro, di Adone, Casulli e Togato, senza dimenticare che Martucci era a mezzo servizio per problemi fisici. La UISP’80 ha comunque mostrato carattere anche senza mister Perrini in panchina, che ha così scontato la prima delle due giornate di squalifica. Per certi versi si potrebbe dire che forse si è messo in campo troppo carattere, perdendo in alcuni momenti la lucidità e la freddezza necessaria per ammazzare il match e perdendo le energie nervose che forse sono mancate nel finale

Scelte obbligate per mister Perrini, sostituito in panchina da coach Pizzutilo supportato dal veterano Nebbia, che dà fiducia al settetto che ha iniziato l’ultima partita con il Serra con l’innesto di Losavio al posto dell’acciaccato Martucci. Ed è proprio Losavio a sbloccare la gara mettendo subito in mostra le difficoltà dei padroni di casa ad arginare i tiri dalla lunga distanza. Infatti non è un caso che più della metà delle reti del Putignano provengano delle quelle zone di campo. L’Altamura si dimostra la solita squadra coriacea e rognosa, pronta sempre a mettere in difficoltà gli avversari con una difesa dura e un attacco lungo alla ricerca del varco giusto per ali o per i terzini stessi. Una difesa più dura del previsto mette, tra l’altro, in temporaneo KO Laera che è costretto ad uscire perdendo molto sangue dal naso. Entra Romanazzi che comunque non fa sentire la mancanza dell’ala titolare mettendo a referto 4 reti in totale. Il risultato comunque rimane sempre in equilibrio, con la Joker UISP’80 che non riesce ad andare sopra il +2. Alla fine si va all’intervallo sul 8-9. Nella ripresa lo spartito non cambia più di tanto, ma l’Altamura riesce a portarsi già una prima volta in vantaggio al 20esimo minuto capitalizzando l’espulsione per somma di esclusioni temporanee di capitan Laterza. Una doppietta di Losavio seguita dal gol di Martucci riporta gli ospiti sul 20-21. Sono gli ultimi minuti ed il risultato è in bilico. I padroni di casa rispondono punto su punto sfruttando anche diversi rigori comminati a loro favore dalla coppia arbitrale, alcuni dei quali provvidenzialmente neutralizzati da Ignazzi. Alla fine però sono i ragazzi di mister Loviglio ad avere la meglio sfruttando due ingenuità del Putignano negli ultimi due attacchi decisivi. Sull’azione del 25-24 definitivo si registra anche l’espulsione diretta di Laera per un fallo grave negli ultimi 30 secondi di partita.

Ora il Putignano dovrà affrontare altri 15 giorni di riposo prima dell’ultimo stint decisivo che la vedrà impegnata in casa il 30 maggio e il 5 giugno, rispettivamente, con il Fasano e l’Andria a cui seguirà il gran finale a Crotone previsto ancora ufficiosamente per il 12 giugno, Covid permettendo. Speriamo che in questi giorni Laterza e compagni possano tenere caldo il motore ed alto il numero di giri in un campionato che è ancora più aperto che mai in quanto tutte le squadre, ad eccezione dell’Andria, sono raggruppate in un fazzoletto di punti e con diversi scontri diretti ancora da disputare.

Altamura vs JOKER UISP’80 Pallamano Putignano: 25-24 (8-9 PT)

Altamura: Castellano, Cavallo 1, Denora 3, Di Geo, Fiore, Lanzolla 5, Locapo, Loporcaro 5, Lorussi, Nicoletti 3, Popolizio, Scalera 1, Simone, Tragni 7; All. Loviglio.

Putignano: Bianco, Galluzzi, Gensano, Ignazzi F., Ignazzi M., Laera 1, Laterza 4, Losavio 7, Martucci 2,Mele, Nebbia, , Notarangelo 6, Romanazzi V. 4, Romanazzi E., Santoro, Tinelli; All. Pizzutilo;

Arbitri: Nicolella – Potenza;

Classifica: Serra Fasano 10; Putignano**, Crotone*, Altamura** 8; Fasano*** 6; Fidelis Andria**** 0.

* una partita in meno

** due partite in meno

*** 4 partite in meno

**** 5 partite in meno;

Altri risultati della settimana:

Fasano – Crotone: 27-33;

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Comments are closed.