CERTI AMORI NON FINISCONO

È passato ormai più di un mese dall’inizio della stagione agonistica per la UISP’80 Pallamano Putignano, un mese passato intensamente tra ripetute ed esercizi aerobici necessari per riprendere la giusta forma in vista dell’inizio dei campionati di categoria che dovrebbero partire nell’ultima parte del mese di novembre. Intanto Laterza e compagni stanno provvedendo a mettere la giusta benzina nel serbatoio e sono in programmi alcuni test amichevoli contro la formazione under 17 per testare il livello di forma di entrambi le selezioni. In futuro saranno organizzate anche amichevoli contro le altre squadre presenti sul territorio per arrivare ben rodati alle prime gare stagionali.

Intanto iniziamo a porre il nostro focus sui nuovi arrivati che hanno arricchito il roster a disposizione di mister Nebbia. Purtroppo rispetto alla passata stagione il neo coach non potrà contare sull’esperienza di Martucci e sulla verve di Tony Notarangelo tradito dal ripresentarsi di alcuni problemi al ginocchio. Anche alcuni giovani l’anno scorso aggregati alla prima squadra hanno dovuto dare forfait a causa degli studi lontani da Putignano. È per questo che il DS Perrini ha provveduto a inserire un poker di acquisti che uniti ad una nuova nidiata di giovani provenienti dall’under 17 e a quello che potremmo definire il gruppo “storico” formeranno la nuova UISP’80 Putignano.

Avremo modo di vedere questi ragazzi nel corso della stagione, ma oggi vorremmo presentare al nostro pubblico il primo dei nuovi acquisti della stagione: Francesco Palumbo. Classe ’91, di Conversano, centrale/terzino di considerevole stazza, Francesco ritorna a calcare i campi dopo alcuni anni di stop. In questi primi allenamenti Francesco ha dimostrato inoltre di essere un difensore affidabile che siam certi darà una grande mano nello scacchiere tattico di mister Nebbia.

Riportiamo ora le prime dichiarazione da rossoblù del centrale conversanese:

“Questa nuova avventura per certi versi chiude un cerchio iniziato tanti tempo fa. Da buon conversanese la pallamano mi scorre nelle vene e fin da piccolo è stata il mio Sport. Ho giocato per 12 anni, sono arrivato ad allenarmi con la squadra maggiore che disputava la serie A, poi decisi di cambiare tutto e di punto in bianco mi sono ritrovato immerso nel calcio a 5 con il ruolo di portiere. Fu tutto repentino e nato praticamente dal nulla! Seppure mi sono tolto parecchie soddisfazioni nel calcio a 5, arrivando a giocare anche la serie B, adesso a 30 anni ritorno dal mio primo amore: la pallamano. E devo dire che torno una voglia immensa, pronto a usare tutta la mia esperienza e il mio carisma al servizio dei miei compagni ed affrontare le battaglie come un tempo!

Dopo più di un mese di allenamento posso dire che è un piacere ritornare a giocare qui a Putignano, dove ho trovato una società davvero seria che agisce senza troppe chiacchere. Inoltre ho trovato un ambiente nello spogliatoio veramente molto bello e accogliente, con tutti i compagni che mi hanno fatto subito sentire a mio agio e parte del gruppo.

Ripeto a 30 anni posso dire che finalmente si chiude un cerchio e nonostante sono il più vecchio della squadra sento ancora in me la forza e la grinta di un ragazzino!

Se infine ti posso suggerire un titolo ideale per la mia storia: certi amori non finiscono

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Comments are closed.