DERBY SENZA STORIA

 

Dopo quasi un mese di sosta per le festività pasquali e la Youth League, sabato 23 aprile è ritornato a svolgersi il campionato di serie B di pallamano girone Puglia – Calabria che ha visto i ragazzi della Joker UISP’80 Putignano fare visita alla capolista e già campione in carica Noci. 32-24 il risultato finale dell’atteso derby, condotto in larga parte dai biancoverdi, che hanno saputo gestire meglio i momenti cardine della partita, riuscendo a tenere la barca in piedi anche nel miglior momento del Putignano e poi dilagando nel finale. La partita si è giocata su ritmi abbastanza blandi, con entrambe le squadre che hanno dovuto fronteggiare il primo pomeriggio di caldo stagionale che ha risentito anche sulla scarsa quantità di pubblico presente sugli spalti. Per la Joker UISP’80 si ricorda, inoltre, la mancanza di Tinelli che ha scontato così anche la sua seconda e ultima giornata di squalifica e di Ignazzi, oltre che del lungodegente Laera Cesare.

Tra i pali, quindi, si ha la conferma di Recchia, ex della sfida, mentre al centro trovano spazio Losavio, Laterza e Mele, con Lops a pivot e Casulli e Carone alle ali. Palumbo viene scelto come innesto difensivo al posto di Losavio. L’inizio è equilibrato con le due squadre che “si studiano” senza forzare i ritmi. Poi il Noci riesce a sbloccare il match riuscendo a trovare con regolarità i suoi possenti pivot o a sfruttare gli spazi che essi creano per ali e per i terzini, in particolare D’Aprile e Fasano. Il Putignano invece arranca contro la strutturata difesa di casa e così il passivo si allarga e soprattutto si espande velocemente fino al 15-6 maturato dopo il rosso diretto sventolato in faccia a Palumbo per un colpo fortuito a Fasano. Quando la gara sembrava prendere inesorabilmente la china dell’andata, la Joker UISP’80 si risveglia dal torpore grazie all’ingresso di Gensano e un’improvvisa irrequietezza dei padroni di casa che subiscono 2 esclusioni temporanee per proteste. Così gli ospiti passano in 5 minuti dal -9 al -4, sfruttando la buona giornata dai 7 metri di Romanazzi e la solita verve di Carone. Le squadre rientrano infine nello spogliatoio sul 16-13 e un’inerzia favorevole ai rossoblù.

L’intervallo è più utile alla squadra più esperta, ovvero il Noci, che ritorna in campo più calma e quindi nuovamente mentalmente pronta a martellare gli ospiti con il suo gioco. Il divario, così, ritorna a pian piano a crescere, assestandosi sul +5/6. La ripresa scorre così sui binari impostati, senza che la Joker UISP’80 riesca a trovare un nuovo evento capace di far cambiare lo spartito. Nemmeno gli avvicendamenti riescono a dare il cambio di passo necessario e con il passare dei minuti la lucidità inesorabilmente cala per gli ospiti. Nel finale mister Nebbia dà spazio ai giovani presenti in partita con Damaso e Alessandro Laera che già avevamo visto in altri match, mentre il debutto del giovane Federico Frittoli è brindato anche con un gol in contropiede alla “Cesare Laera”. Alla fine il risultato è comunque un pesante 32 -24, pesante anche per la classifica che vede ora Laterza e compagni al quinto posto in coabitazione con Fasano e Fidelis Andria.

Ora ancora una settimana di pausa, l’ultima della stagione, prima del rush finale che vedrà impegnato il Putignano prima in casa contro il Fasano, eccezionalmente di domenica alle 19:00, per poi finire con la sempre ostica trasferta di Altamura.

 

Pallamano Noci vs Joker UISP’80 Putignano: 32 -24 (16 -13 PT)

Noci: Barone, D’Aprile G., Fasanelli, Mottola, Quarato, Scialpi, Giannini, D’Aprile Giu. 5, Corcione 8, Piepoli, Fasano 7, De Finis 4, Laera 5, Intini 3, Spinozza, De Luca; All. Iaia.

Putignano: Bianco 1, Carone 11, Casulli 1, Damaso, Frittoli 1, Gensano 3, Laera, Laterza 2, Lops, Losavio 1, Mele 1, Palumbo, Recchia, Romanazzi 3, Santoro; All. Nebbia.

Arbitri: Fato – Guarini;

 

Classifica: Noci 22; Crotone, Innotech Serra 13; Fasano, Putignano, Fidelis Andria 9, Conversano, Altamura 8.

 

Altre partite della settimana:

Crotone – Altamura: 29 -20

Conversano – Innotech Serra: 19 -21;

Fasano – Fidelis Andria: 30 -35.

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Comments are closed.