TROPPO SIRACUSA PER LA UISP’80

L’ultima trasferta del girone di ritorno lascia in dote una dura sconfitta alla UISP’80 Pallamano Putignano che cede 37 gol a 21 in casa della capolista Teamnetwork Albatro Siracusa. Sabato 8 febbraio che è amaro per i rossoblù che devono far i conti anche con la vittoria del Mascalucia e il pareggio del Benevento che così allungano nuovamente. Laterza e compagni, quindi accumulano un altro punto di svantaggio sulle penultime (Alcamo e Benevento) ora entrambe sul +6. La salvezza si allontana sempre più, ma la possibilità di una nuova Oropa (leggere alla voce Marco Pantani al Giro d’Italia ’99) c’è, e i rossoblù hanno il dovere di crederci fino a che la matematica sarà dalla loro parte. Fondamentale in tal senso sarà la partita in casa con il Mascalucia che si svolgerà sabato prossimo. Il confronto contro la banda di mister Cardaci segnerà anche la fine del girone di ritorno e delineerà lo svolgimento della seconda fase ad orologio. In qualunque caso la UISP’80 conosce già il suo destino che la vedrà impegnata in casa contro le prime tre della classe (sicuramente Siracusa, Teramo e Palermo) e in trasferta contro le restanti formazioni con cui i rossoblù si giocano la permanenza nella seconda divisione nazionale. Il calendario non è ancora noto e lo sarà solo dopo il prossimo turno, ma si sa già che la prima data del nuovo girone sarà il 7 marzo.

Tornando alla stretta attualità della partita contro l’Albatro ad aprire le danze è un rigore di Santoro dato in seguito ad un fallo di Vanoli che viene anche sanzionato con un’esclusione temporanea. I ragazzi di mister Vinci questa volta non prendono sottogamba l’impegno come successo all’andata in terra pugliese e iniziano sin da subito a far valere la propria legge. Il Putignano cerca di rimanere compatto ma il divario si dilata sempre più e le assenze di Fanizza (problemi personali), Adone, Carone (lavoro) e Pugliese (infortunato) pesano eccome nell’economia delle turnazioni rossoblù. In particolare nella parte centrale del primo tempo salgono in cattedra gli italo-argentini Cuello e Pennacchio che firmano il break decisivo che porta i padroni di casa dal 5-3 al 13-3. Intorno al 20esimo un piccolo sussulto del Putignano che vuol tenere alto il suo onore e firma un minibreak di 3 reti con Mirizzi, Santoro e Laera. L’Albatro non perde però la testa e anzi ha ancora la forza di allungare trascinato dai soliti Cuello e Pennacchio che alla fine metteranno a referto la bellezza rispettivamente di 10 e 9 reti. La prima frazione si conclude così sul 21-9 e 2 punti in cassaforte per la capolista. La ripresa non può far altro che certificare notarilmente il divario presente tra le due formazioni questo sabato. Il Putignano ha il merito di cercare di ricucire il passivo per renderlo per lo meno più umano con Laera, che alla fine risulterà il migliore marcatore dei suoi con 8 segnature, ma i padroni di casa quando premono sull’acceleratore sono incontenibili e Pennacchio infila una gran sequenza di gol che pongono il sigillo sul 37-21 finale.

Una pesante sconfitta per la UISP’80 che per certi versi era preventivabile dato che spesso il Siracusa ha assunto il ruolo di schiacciasassi nelle partite casalinghe. Archiviare il pesante passivo e voltare la carta e la parola d’ordine per il Putignano che sabato prossimo è chiamato ad una reazione di orgoglio contro il Mascalucia finora sempre vincente negli incroci diretti più recenti. Il calore della palestra “Stefano da Putignano” potrà essere fondamentale nella ricerca di punti importantissimi per tenere vivo il discorso salvezza.

Teamnetwork Albatro Siracusa vs UISP’80 Pallamano Putignano: 37-21 (21- 9 PT)
Siracusa: Bandiera, Burgio, Calvo, Cuello 10, Fontana G., Fontana N., Lo Bello 1, Marquez1, Mizzi, Mizzoni 5, Murga 3, Pennacchio 9, Rubino, Vanoli 3, Vinci 5; All. Vinci;
Putignano: Bianco, Ignazzi, Laera 8, Laterza L. 2, Laterza V., Losavio 3, Mirizzi 2, Morea, Narracci 2, Nebbia, Santoro 4, Tinelli; All. Perrini;
Arbitri: Nania – Romana;

Classifica: Siracusa 24; Palermo 17; Teramo 16; Noci 12; Mascalucia 11; Alcamo, Benevento 10; Putignano 4;

Altre partite della settimana:
Teramo – Alcamo: 23-20;
Mascalucia – Noci: 30-23;
Benevento – Palermo: 23-23;

Ufficio Stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *