UNA GIORNATA PER MAURIZIO

Maurizio Polignano era tante cose: un giocatore di pallamano, un tecnico di Telenorba, un collaboratore di Vivi la Strada, l’associazione di Tonio Coladonato che si occupa di divulgare i principi della corretta educazione stradale, ma soprattutto era una persona solare e in gamba. È per questo che per il sesto anno consecutivo la Pallamano Putignano organizza una giornata di festa e di approfondimento verso l’educazione stradale in memoria del suo ex-atleta. Quest’anno la neve caduta sulla nostra cittadina ha fatto sì che il programma venisse modificato, ma alla fine non ce l’ha fatta a sopprimere la voglia di praticare questo magnifico sport.
Infatti quest’anno il programma originale prevedeva per domenica 8 gennaio lo svolgimento delle partite tra le “vecchie glorie” della società putignanese e tra le rappresentative under 20 della UISP’80 e del Noci. A causa del maltempo che ha reso difficoltosi i collegamenti tra Noci e Putignano, gli organizzatori hanno, però, ritenuto opportuno rinviare a mercoledì 11 gennaio il match tra le rappresentative giovanili, mentre si è svolto regolarmente la sfida tra le “vecchie glorie nate negli anni ‘70” e un drappello di ex-atleti classe ’80-’90. Per la cronaca a vincere l’incontro con il punteggio di 14 a 12 sono stati i giovani classe ’80-‘90 che hanno dimostrato una migliore preparazione atletica, ma che più volte hanno dovuto pagare dazio di fronte alla maggiore esperienza e astuzia delle “vecchie volpi” nostrane. Come succede spesso in questi casi non è la partita in sé per sé il vero motivo d’interesse, ma il contorno composto da vecchi ricordi da tirar fuori dai cassetti della memoria e lo scambio di informazioni riguardanti ex-compagni di squadra di cui non si hanno notizie da tempo.
Mercoledì 11, come già accennato, si è svolto, invece, il piatto forte della manifestazione ovvero il match tra le formazioni under 20 di Putignano e Noci che ha visto prevalere la formazione di casa con un punteggio di 34-29. Fondamentale è stato in tal senso l’allungo adoperato dai rossoblù nella prima parte del secondo tempo dopo che la prima frazione di gioco si era conclusa sul 16 pari. La partita è stata comunque abbastanza piacevole e ha visto scontrarsi due tra le formazioni giovanili più forti della Puglia accumunate dalla volontà di creare un gioco essenziale, ma prodotto ad una velocità tale da risultare di difficile contrasto per l’avversario. Alla fine della partita i genitori e la sorella del compianto Maurizio hanno provveduto a consegnare ai giovani atleti una targa a ricordo dell’evento e li hanno spronati affinché si impegnassero a vivere una vita intensa e piena di soddisfazioni.
In conclusione la UISP’80 ringrazia tutti colori i quali sfidando il gelo e la neve hanno preso parte alla manifestazione, il caseificio Artigiana, sponsor dell’evento, e coglie l’occasione per dare appuntamento a tutti al 4 febbraio, giorno in cui riprende il campionato di serie A2 con la trasferta in quel di Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *