#IORESTOACASA

IO RESTO A CASA è l’imperativo categorico che DEVE caratterizzare questo particolare periodo storico e il mondo dello sport non può non esimersi da tale indicazione che serve per salvaguardare le vite di tutti, perché nonostante le statistiche a riguardo del COVID-19 rimaniamo sempre tutti sotto questo cielo. Come dicono gli esperti il virus non ha gambe, ma ha comunque degli ottimi vettori di trasmissione: gli esseri umani. Per contrastare il virus occorre quindi limitare il più possibile i contatti personali diretti. E come lo sport insegna solo con il sacrificio si ottengono le vittorie. Uno sportivo non professionista mette in conto che per vincere un campionato deve allenarsi e sacrificare qualche uscita con il proprio partner e/o con gli amici, deve limitarsi a tavola e qualche volta deve usufruire di ferie e permessi per andare a disputare le trasferte più lontane. Bene ora l’Italia ci dice che per ottenere questa vittoria mutilata gli sportivi devono convertire i loro sacrifici. E la UISP’80 Pallamano Putignano ha risposto prontamente a tale invito sospendendo gli allenamenti di tutti i gruppi dal 7 marzo fino a data da destinarsi. Continueremo a non poter uscire la sera con i nostri amici e la nostra fidanzata, continueremo a usufruire delle ferie laddove possibile, ma questa volta non lo faremo perché c’è l’allenamento di rifinitura prima della partita più importante della stagione, bensì per salvaguardare noi stessi e i nostri cari.

Ci sarà il momento in cui potremmo uscire a rivedere le stelle e sbocciare come fiori a primavera, e sarà sicuramente di una bellezza incomparabile. Ora però dobbiamo tenerci a distanza di sicurezza, cercare di evitare di uscire di casa se non per lavoro o per comprare beni essenziali al sostentamento. Possiamo fare sport nel nostro salotto con mezzi di fortuna come insegna il nostro pivot ed esperto personal trainer Federico Mirizzi nelle sue dirette Facebook, ma evitiamo di farlo all’aperto al fine di creare pericolosi assemblamenti e motivi di aggregazione in cui una singola leggerezza può portare a gravi ripercussioni.

Per il resto godiamoci la nostra famiglia che spesso bistrattiamo e riteniamo lontana e inconcepibile. Condividiamo con loro il nostro tempo e forse capiremo che tutto sommato sono brave persone. Approfittiamo delle ore di nullafacenza a disposizione per migliorarci e per approfondire un qualcosa che ci è ignoto o poco chiaro. I mezzi digitali ci permettono di farlo, usiamoli con coscienza, non facendoci abbindolare dai venditori di fumo o di patacche. Oppure lasciamo gli smartphone sulla mensola dell’ingresso e dedichiamoci alla più grande risorsa dell’Italia dopo l’immenso patrimonio storico/culturale: la cucina.

In coda a questo pensiero ci piace aggiungere quindi le varie leccornie che in queste due settimane i nostri atleti hanno sfornato, o almeno hanno dato una mano a sfornare.

I nostri panzerotti

             

I nostri cannelloni ripieni

La nostra parmigiana

Le nostre paste al forno

I nostri secondi

Le nostre crepes salate

I nostri dolci

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *